Il Presidente

Giampietro Tedeschi, nato a Carrara nel 1944, è il Presidente del Gruppo Sofinter.

Laureato in ingegneria Chimica all’Università degli Studi di Pisa, inizia la sua carriera nel 1971, in S.I.R, Società Italiana Resine, ove ricopre ruoli di sempre maggior rilievo, divenendo, nel 1978, Responsabile della Divisione Avviamento Impianti della Società.

Dal 1979 intraprende la sua attività d’imprenditore con la costituzione della Società Commissioning Srl, realtà dinamica che si impone sul mercato nel settore della fornitura di servizi di avviamento, esercizio e manutenzione di grandi impianti, in particolare per la produzione di energia elettrica e per la dissalazione di acqua di mare.

Nel 1987 costituisce Sofinter, che nasce con la funzione di holding del gruppo che, in quel momento, possedeva società di servizi in Italia, Inghilterra, Venezuela, Argentina, Bahrain.

L’Ing. Giampietro Tedeschi persegue la sua attività imprenditoriale e nel 1997 Sofinter acquista Macchi SpA e, nel 2001, Ansaldo Caldaie SpA. Nel 2002 Sofinter acquisisce ITEA SpA e metterà a punto la tecnologia di ”ossicombustione” senza fiamma a pressione.

Sofinter controllerà inoltre, negli anni successivi, SWS Srl con la tecnologia di dissalazione a multiplo effetto, SC Macchi Romania Srl con uno stabilimento per caldaie in Romania, AC Boilers Egypt, AnsaldoCaldaie Boilers India, Europower SpA, CCA Srl, con il centro di ricerca sulla combustione di Gioia del Colle, Ecoengineering Impianti Srl, con la sua tecnologia per la gassificazione.

Nel 2008 e nel 2011 il capitale di Sofinter viene aperto a Gammon e a Bt Global, assumendo così la configurazione attuale.